FIANCO DESTR

Forza Italia vintage, riparte dal fisco

L'ex assessora Porchietto lancia da Torino un'iniziativa nazionale sullo "statuto del contribuente". E a chi sospetta sia la risposta alla prova muscolare di Cirio, suo concorrente nella leadership piemontese, replica: "Noi ci occupiamo di contenuti"

A chi tende a circoscrivere la sua iniziativa nel perimetro degli equilibri interni a Forza Italia, una sorta di risposta alla prova muscolare esibita la settimana scorsa da Alberto Cirio, suo concorrente nella leadership piemontese degli azzurri, che ha riempito la Gam al grido di “Torino ai torinesi” in vista dei prossimi appuntamenti elettorali, Claudia Porchietto replica facendo spallucce. L’appuntamento dell’8 aprile non è una manifestazione di partito, spiega in una telefonata con lo Spiffero a bordo del Frecciarossa che la sta portando a Roma, ma è promossa da “Orizzonte futuro”, l’associazione di cui è presidente onorario, in collaborazione con numerosi think tank di varia collocazione politica. «L’intenzione è quella di partire dai contenuti, riportando al centro del dibattito la questione fiscale, attraverso un confronto che coinvolga tutte le forze sociali, i partiti, gli ordini professionali, le rappresentanze datoriali. Un convegno dal quale emergerà la nostra idea sul fisco e scaturirà un vero e proprio “statuto del contribuente” fondato sulla richiesta di regole più equilibrate a tutela del cittadino. Si tratta di una iniziativa che potrebbe veramente mettere la parola fine a tutta una serie di storture giudiziarie che leggiamo quotidianamente sui giornali». Come dire, mentre altri si baloccano nelle alchimie di partito proponendo improbabili cartelli elettorali, lei punta a «riempire di contenuti un’azione politica sempre più carente, in ogni schieramento».

 

Finora hanno risposto all’invito dell’ex assessora al Lavoro interlocutori di primo piano: dal sottosegretario all’Economia Enrico Zanetti ai vertici degli ordini degli avvocati, dei commercialisti e dei consulenti del lavoro. I partiti, tutti, hanno assicurato una presenza ai massimi livelli: Giovanni Toti e Deborah Bergamini per Forza Italia, Gaetano Quagliariello in rappresentanza di Ncd (e della Fondazione Magna Carta), Ignazio La Russa per Fratelli d’Italia, il vicesegretario democratico Lorenzo Guerini. «È il primo step di un cantiere che da quattro mesi ha impegnato un pool di tecnici nell’elaborazione di una  proposta concreta da portare all’attenzione del Parlamento italiano – conclude Porchietto -. Partiremo proprio da questo convegno per lanciare la sua prima idea di riforma sul fisco. A seguire nei prossimi mesi verrà organizzato un evento, aperto a tutti i cittadini, per dare gambe e voce ai problemi che ogni giorno vivono i contribuenti italiani». Agli altri lo starnazzo dell’andazzo (a partire dall'urlatore di Giaveno), lei ha orizzonti più ampi, “futuri”.

print_icon

2 Commenti

  1. avatar-4
    12:23 Sabato 28 Marzo 2015 Il giusto Prossima fermata?

    povero Gil! forza italia e' un autobus. la signora sale e scende a piacimento e tu stendi il tappetino. l'invidia e' una brutta malattia signora porchietto.

  2. avatar-4
    09:58 Sabato 28 Marzo 2015 daniele galli Zanetti chi?

    Complimenti Porchietto,ci porti Zanetti quello di Scelta Civica senza loden , l'unica cosa che sa fare è prendersela con le pensioni- in tal caso ti suggerisco la tematica "Confessions of an Economic Hit Man"

Inserisci un commento