Monge

La lottizzazione di Curto

Dicono che… Sel si sia prontamente acconciata alla pratica lottizzatrice che regola le nomine nel sottogoverno subalpino. Il capogruppo vendoliano in Sala Rossa Michele Curto ha infatti piazzato nel consiglio di amministrazione del disastrato Csea Carmelo Inì, ex dipendente del centro di formazione professionale, un passato in Rifondazione, grande sodale di Mimmo D’Agostino, responsabile del personale dell’ente. Una scelta che ha provocato parecchio sconcerto tra i lavoratori e le rappresentanze sindacali.

print_icon