URNE VIRTUALI

Il derby della Mole va ai supplementari

Fassino (47%) doppia la Appendino (23%) ma sarà costretto al ballottaggio per ottenere l'incoronazione al secondo mandato. Terzo (e in crescita) Morano (12%). Airaudo quarto all'8% davanti a Napoli e Rosso. Il sondaggio di Scenaripolitici

Ormai le rilevazioni si assomigliano quasi tutte, ma a guardare i dati dell'ultimo sondaggio, vero, diffuso da Scenaripolitici (effettuato tra il 20 e il 23 aprile con metodo Cawi su 450 casi rappresentativi della popolazione di Torino), Piero Fassino può guardare al prossimo mese di campagna elettorale con un pizzico di fiducia in più. La sua coalizione è stimata al 47%, davanti a Chiara Appendino del Movimento 5 stelle, ferma al 23%, e al candidato del centrodestra, sostenuto da Lega Nord e Fratelli d'Italia, Alberto Morano al 12%. Tiene la coalizione rosso-verde di Giorgio Airaudo all'8%, davanti a Osvaldo Napoli (Forza Italia) al 5% e Roberto Rosso, a capo di un rassemblement di liste fai-da-te, stimato al 4%. Ma la buona notizia, per Fassino, arriva dal ballottaggio: al secondo turno, infatti, il sindaco distanzierebbe la candidata grillina di 8 punti (54 a 46), mentre in un eventuale testa a testa con Morano la forbice si amplierebbe ulteriormente (62 a 38). Insomma, l'attuale primo cittadino, che questa mattina ha presentato ufficialmente la propria coalizione al teatro Alfieri, molto probabilmente sarà costretto ai supplementari per ottenere l'incoronazione a un secondo mandato, ma a quel punto sarà lui ad avere più birra e a portare a casa la partita. Tutto questo, naturalmente, secondo i sondaggi, in attesa che una soporifera campagna elettorale venga infiammata da qualche colpo a effetto dei principali contendenti. Un altro elemento di cui tenere conto è la forza, in termini elettorali, dei candidati a consigliere: le quattro liste di Fassino (Pd, Moderati, Progetto Torino e Civica) sono tutte molto competitive e quando i suoi 160 aspiranti allo scranno in Sala Rossa (più i 200 delle circoscrizioni) inizieranno a battere palmo a palmo la città anche quel gap di 3 punti potrebbe essere recuperato e consegnare a Fassino la tanto agognata vittoria al primo turno. Almeno è quel che sperano i suoi sostenitori.

print_icon

5 Commenti

  1. avatar-4
    12:17 Martedì 03 Maggio 2016 usque tandem Ma....

    ricomincia il grande fervore dei sondaggi e contro sondaggi, ma siamo sicuri che gli elettori li leggono e ne sono influenzati? I canali di informazione e formazione del consenso cambiano rapidamente. Oggi come oggi penso che lo Spiffero abbia più lettori di La Stampa e Repubblica e su FB in movimento è enorme e a ogni azione corrispondono azioni forti e contrarie. Una cosa è certa, Fassino rappresenta, con Napoli la più vecchia e ritrita politica della prima repubblica che non fa nulla di concreto per aggiornarsi, salvo mettersi baffi e nasi finti visibili da chilometri....

  2. avatar-4
    16:07 Domenica 01 Maggio 2016 Cucciolone Niente sosrprese, tante delusioni

    Non sono sorpreso del fatto che Fassino sia favorito nettamente alla corsa per la candidatura a Sindaco. Fassino ha 40 anni di esperienza in politica, ha il supporto di tutti i maggiori gruppi imprenditoriali e di tutte le lobby grandi e piccole di Torino. lui e la classe dirigente del PD con cui sta governando da lungo tempo questa cittá ed il paese hanno dimostrato di non essere all'altezza delle necessitá dettate dalla crisi. (Spesso le Crisi sono opportunitá per migliorare).Questo gruppo dirigente, a mio modo di vedere, ha sprecato tanto tempo e tante risorse, ha impedito un vero cambiamento positivo del paese e della cittá di Torino.La cittá rimane una monarchia del gruppo imprenditoriale FIAT ora FCA, che detta tutt'ora le regole di tutto ció che succede a Torino, senza mai pagare per i tanti e pesanti sbagli di cui la cittá continua a subire i danni.Questo gruppo dirigente dovrebbe essere messo da parte perché oramai ha stancato, ha fatto il suo tempo e non ha piú nulla da dare alla Cittá. É venuto il momento di mettere alla prova nuove persone....l'alternativa é Chiara.

  3. avatar-4
    11:02 Domenica 01 Maggio 2016 Catone55 Sempre troppi per la grillina col grano.....

    Vediamo che ci dirà con il prossimo bando

  4. avatar-4
    23:26 Sabato 30 Aprile 2016 moschettiere Dati realistici

    Indubbiamente i sondaggi (come le statistiche) sono da prendere con le molle. Ma in questo caso i dati mi paiono credibili, coincidenti con le ragionevoli aspettative. Solo le ultime 3 posizioni credo siano intercambiabili e Rosso potrebbe superare Napoli. Si, Fassino potrebbe uscire al primo turno, perché no?

  5. avatar-4
    21:16 Sabato 30 Aprile 2016 gs Ne avessero mai azzeccata una...

    Scenari politici? Quelli che davano il Pdl distanziato di 7 punti dal Pd nel 2013? Gli stessi che davano Pichetto terzo alle regionali del 2014 dietro ai grillini inarrivabili? Ahahah i soliti sondaggi farlocchi utili solo a chi vuole chiacchierare...

Inserisci un commento