DAY AFTER

Renzi, la sconfitta di Fassino è un campanello d’allarme

Nell'analisi del voto il premier-segretario sottolinea il caso Torino: "Abbiamo perso nonostante il sindaco uscente abbia governato bene". Risultati da non minimizzare, ma va evitata la "drammatizzazione"

“L’eco dei successi dei Cinque Stelle è molto forte, non solo sui media. Perché se perdi a Roma dove è accaduto ciò che sappiamo, te lo aspetti. Se perdi anche a Torinodove per giudizio condiviso il sindaco uscente ha governato bene, scatta il campanello d’allarme. In alcuni comuni, dunque, i Cinque Stelle hanno interpretato meglio di noi la richiesta di cambiamento che proveniva dalla società. E hanno vinto, in modo netto”. Lo scrive Matteo Renzi nella sua e-news. “Non si deve minimizzare, è vero. Ma non si può nemmeno drammatizzare. Io penso che sia giusto dire la verità, sempre. I risultati nazionali sono a macchia di leopardo, con vittorie e sconfitte di tutti e tre gli schieramenti (centrosinistra, centrodestra, Cinque Stelle)”. Tuttavia ci sono “le sorprese”, anche se “non è la prima volta”. Ad esempio “nel pieno della luna di miele 2014, quindici giorni dopo il 41% delle Europee, il Pd perse per la prima volta dopo decenni Potenza, Perugia e Livorno. Perse Padova che aveva governato a lungo. E perse al ballottaggio, dopo aver vinto quasi sempre nettamente al primo turno”. All’ultima tornata “le tante belle vittorie che il centrosinistra ha riportato - a cominciare dalla Milano di Beppe Sala che fino a domenica era considerata la città simbolo di questa tornata elettorale - sono comprensibilmente passate in secondo piano”. In ogni caso, “in bocca al lupo a tutti i Sindaci che hanno vinto, tutte e tutti. Compresi quelli degli altri partiti, ovvio: l’interesse del Paese è che le cose possano andare meglio, in tutte le città. Per noi prima di tutto viene l’Italia. E dunque il Governo - come è logico e ovvio - è pronto a collaborare con tutte le amministrazioni elette, con lealtà e collaborazione istituzionale”.

print_icon

2 Commenti

  1. avatar-4
    14:06 Venerdì 24 Giugno 2016 salvario Ha perso Fassino

    Tutta Italia dice che Fassino ha governato bene, ma chi vive a Torino in molti quartieri ha vissuto cinque anni di imperdonabile abbandono. Se le strade fossero pulite, se movida e spacciatori avessero un controllo che non fosse solo quello della malavita, se la polizia municipale non fosse che una barzelletta, se i turisti che arrivano a Porta Nuova non vedessero da anni un lurido cantiere, se chi ha fattom domande avesse avuto risposte, se se e se, Fassino sarebbe stato confermato, malgrado i pentastellati e la politica di Roma. A Torino si è votato per Torino e Fassino è stata una scommessa persa per chi l'ha votato al primo turno.

  2. avatar-4
    17:38 Mercoledì 22 Giugno 2016 tandem Ottimista il ragazzo....

    Direi che più che un campanello è un campanone, anzi un concerto di campane...

Inserisci un commento