Capodanno, cantiere Tav off-limits

Dalla mezzanotte di domani scatterà l’arresto per chi varcherà l’area della Maddalena a Chiomonte. Misura preventiva per scoraggiare le annunciate manifestazioni

Subito dopo la mezzanotte di domani è previsto l’arresto per chi tenterà di entrare nel cantiere della Torino-Lione alla Maddalena di Chiomonte che, proprio dal primo gennaio, diventa area di interesse strategico nazionale, quindi zona off-limits. Il divieto di accesso varrà anche per i proprietari dei terreni: si tratta di appezzamenti in Valle Clarea acquistati da un manipolo di simpatizzanti No Tav per ostacolare l’iter burocratico degli espropri che, nelle intenzioni di alcune frange di antagonisti, avrebbero dovuto servire da base per una festa di protesta.


La decisione è stata ribadita stamane il questore di Torino, Aldo Faraoni, nella tradizionale conferenza stampa di fine anno evidenziando l’impegno delle forze dell’ordine impiegate: «gli scontri non sono mai stati colpa nostra - ha sottolineato - non siamo mai stati provocatori e l’obiettivo è sempre stato perseguire la sicurezza dei cittadini». Anche la notte del primo dell’anno polizia e carabinieri continueranno a presidiare l’area, come già hanno fatto a Natale.

print_icon