Virginia scatena un putiferio

La pirotecnica direttrice regionale a Cultura e Turismo Tiraboschi annuncia un esubero di oltre 90 dipendenti, provocando la reazione dei sindacati. Ma a lasciare il posto potrebbe essere proprio lei

Ci è mancata, lo ammettiamo. Dopo un inizio col botto, temevamo avesse perso definitivamente l’antico smalto nelle pastoie burocratiche. Invece, proprio quando meno te l’aspetti, Virginia Tiraboschi, la super direttrice regionale di Cultura, Turismo e Sport torna, più smagliante che mai, a ravvivare le nostre giornate. Questa volta con le sue esternazioni ha scatenato il finimondo, provocando un incidente diplomatico tra assessorati e organizzazioni sindacali. La pirotecnica direttrice, infatti, avrebbe dichiarato, trulla trulla, che negli organici dei settori di cui è responsabile vi sarebbe un esubero di personale quantificabile in oltre 90 unità. Dipendenti che andrebbero deportati – comandati o trasferiti – presso altri enti o istituzioni. Insomma, per farla breve: non sa proprio che farsene di tutta sta gente.

Apriti cielo. Uno dei suoi assessori di riferimento, il titolare a Sport e Turismo Alberto Cirio, è andato su tutte le furie, l’altro, l’inquilino di via Bertola, Michele Coppola, si è chiuso in un imbarazzato silenzio. I sindacati hanno immediatamente richiesto un “incontro politico”, «per capire in base a quale analisi dei carichi di lavoro fatta (ed eventualmente da chi) si è determinato l’eventuale esubero del personale ed in base a quale nuova regolamentazione degli incarichi si ritiene di voler modificare i criteri utili all’assegnazione degli stessi». Un putiferio.

In verità, la prima che potrebbe essere trasferita potrebbe essere proprio la Tiraboschi, presenza sempre più ingombrante anche per l’assessore per conto del quale ha fatto la campagna elettorale, come ripete ad libitum la bionda signora. Destinazione: la superfondazione che dovrebbe riunire il Museo di Rivoli, la Gam e Artissima. Il classico promoveatur ut amoveatur, per far posto alla collega Paola Casagrande, attuale direttrice all’Istruzione. Quest’ultima, riferiscono insider di Palazzo dovrebbe a sua volta sloggiare per lasciare il posto alla sua attuale vice Giuliana Fenu, di area ciellina.

print_icon