Agguato Musy: Caselli non esclude alcuna pista

Proseguono a 360 gradi le indagini per far luce sull'agguato ad Alberto Musy, il consigliere comunale del Terzo Polo e noto avvocato, ferito la scorsa settimana nel cortile della sua abitazione nel centro di Torino. “Non si esclude alcuna pista”, ha confermato il procuratore di Torino, Gian Carlo Caselli, a margine della prima riunione di lavoro a Palazzo Civico della neo-Commissione consiliare speciale di promozione della cultura della legalità e del contrasto dei fenomeni mafiosi. Ai cronisti che chiedevano se anche la pista politica oltre a quella professionale e personale viene seguita, Caselli ha risposto: “Non è escluso nulla”.

print_icon