POLVERE DI (5) STELLE

Per lasciare i Cinquestelle
c’è un’Uscita di sicurezza

La ribelle Montalbano annuncia la nascita di un nuovo gruppo in Sala Rossa. "Ripartiamo dal programma originario del movimento. I nostri principi: trasparenza e partecipazione". Primo atto la nomina in staff dello storico militante grillino Monticone

Un’uscita di sicurezza dai Cinquestelle per imboccare la strada che porta a un nuovo progetto politico. Lo aveva annunciato e oggi Deborah Montalbano, la prima consigliera comunale ad aver abbandonato il gruppo pentastellato, ufficializza l’inizio di un nuovo percorso. Uscita di Sicurezza è la anche denominazione della formazione in Sala Rossa di cui è unica componente: “Il nome prende spunto da una vecchia associazione di solidarietà esistita nel quartiere Vallette, dove questo nome indicava l’impegno degli iscritti per creare una possibilità di uscita dal disagio sociale dei giovani del quartiere” spiega Montalbano, che ha abbandonato i Cinquestelle all’indomani delle elezioni del 4 marzo dopo settimane da separati in casa in cui è finita nel mirino dei colleghi per l’utilizzo, secondo alcuni, disinvolto dei rimborsi taxi e per aver utilizzato, una volta, l’auto di servizio per recuperare la figlia a scuola.

Rivendica un metodo di fare politica “diverso, trasparente e solidale”, “per dare una mano a chi soffre, ai più deboli, agli ultimi della città, di cui troppo sovente la politica si dimentica”. Il richiamo agli ultimi e alle periferie fa il paio con il “No” a grandi eventi come le Olimpiadi, grandi opere come il Tav e grandi supermercati come quelli autorizzati dalla giunta di Chiara Appendino in questi quasi due anni di amministrazione. Insomma, un ritorno allo spirito originario del M5s, ripreso in quel riferimento allo slogan divenuto marchio politico: “Uno vale uno”, secondo i principi di “trasparenza e partecipazione”. Una nota in cui Montalbano parla in prima persona plurale per esorcizzare l’isolamento in cui, secondo quanto dicono i suoi ex compagni di ventura, è piombata dopo lo strappo avvenuto nei giorni scorsi. “Abbiamo provveduto ad una prima nomina di Armando Monticone, storico esponente del M5s torinese ma anche ricco di altre esperienze politiche – conclude - come esperto nelle commissioni e collaboratore. Abbiamo instaurato diversi rapporti di collaborazione esterna sul territorio”.

I contatti con i tanti fuoriusciti sparsi a Torino e provincia sono già iniziati anche se per il momento non c'è un'adesione formale al nuovo corso. “Per ora sono uscita allo scoperto io – conclude Montalbano – ma sono certa che presto molti altri mi accompagneranno in questo cammino”.

print_icon

1 Commenti

  1. avatar-4
    04:09 Giovedì 29 Marzo 2018 LuigiPiccolo Dove si colloca ?

    Mi auguro che i fondamentali siano egregi perché il nome ( uscita di sicurezza) mi ricorda una discoteca più che un partito

Inserisci un commento