Monge

Torino: Foti (Gtt), ritiro licenziamenti misura sostenibile

Il ritiro dei 260 licenziamenti annunciato dall'ex ad di Gtt, Walter Ceresa, "è una misura che possiamo confermare". A garantirlo l'attuale ad, Giovanni Foti. "Nel cda abbiamo fatto analisi e valutazioni che ci permettono di confermare che ci sono misure alternative e benefici economici che ci consentono di mantenere questo impegno", ha detto in audizione in Comune. "La crisi è stata superata. La tranquillità definitiva non è ancora raggiunta - ha aggiunto - ma siamo sulla buona strada per dare all'azienda continuità d'impresa e tranquillizzare i lavoratori e i cittadini. Abbiamo ancora della sofferenza dovuta alle difficoltà economiche che hanno costretto l'azienda, per mesi, a diminuire la capacità operativa soprattutto per quanto riguarda la manutenzione". Un aspetto, quest'ultimo, su cui l'azienda punta molto per migliorare il servizio. "Dal punto di vista economico - ha detto - abbiamo riattivato i rapporti con i fornitori e riavviato attività manutentiva ma c'è ancora un arretrato e stiamo cercando di operare aumentando, nei limiti del possibile, le forze".  

Quanto all'occupazione, Foti ha aggiunto che l'azienda del trasporto pubblico locale torinese ha la "necessità di garantire il mantenimento della competenza" e che deve "costruire il futuro e un processo di ringiovanimento". "Questo - ha sottolineato - è uno degli aspetti su cui ragionare nel piano industriale". Un piano industriale, ha aggiunto il presidente Paolo Golzio, "di cui è stata confermata la validita' in questi primi 9 mesi. Ora verrà monitorato e come tutti i piani aggiornato dove serve". Quanto al bando per l'acquisto di nuovi bus, infine, Foti ha spiegato che "c'è una procedura in corso e confidiamo che entro fine mese le proposte arrivino e si possa concludere positivamente". In commissione anche l'assessora Maria Lapietra: "pensiamo di una linea di forza di superficie che ricalchi, anche nelle fermate, quella della futura linea 2 della metro, alla luce dei dati sulle reali esigenze di trasporto", ha detto rispondendo ad una domanda sulla futura rete.

print_icon