Monge

Pensioni: Boeti, con modifica Fornero non basteranno medici

"Con la modifica della legge Fornero che il Governo pare intenzionato a portare avanti, ben 45 mila medici in Italia andrebbero in pensione. Questo sarebbe un grande problema, perché dalle scuole di specializzazione non è uscito un numero sufficiente di specialisti". Lo ha affermato il presidente del Consiglio regionale, Nino Boeti, in occasione della presentazione a Palazzo Lascaris della Campagna di sulla prevenzione dell'Osteoporosi e i rischi dell'Anoressia. "In Piemonte - ha sottolineato Boeti, che è ortopedico - si specializzano otto ortopedici l'anno: potranno bastare a coprire il turnover? Temo ci sia una sottovalutazione dalla situazione. Le scuole di specializzazione sono a numero chiuso, bisognerebbe invece consentire a tutti i laureati in medicina di potervi accedere liberamente, altrimenti non avremo specialisti in grado di curare gli italiani". "Quando ho iniziato a fare l'ortopedico alla fine degli anni Settanta - ha aggiunto - non ho mai fatto un intervento senza l'assistenza di un chirurgo più anziano, a garanzia del paziente. Senza maestri, gli allievi potrebbero fare danni, anche irreparabili". 

print_icon