Monge

Tartufo amaro

Dicono che… Mariano Rabino deve mettersi il cuore in pace: non sarà candidato sindaco di Alba. Almeno, non per il centrodestra. Sul nome del politico – transitato in una manciata di anni dal centrosinistra (dopo la Margherita è stato vicesegretario e consigliere regionale Pd) al centrodestra (con “Noi con l’Italia”) con un intermezzo nella montiana “Scelta civica” – ci sarebbe infatti un veto irremovibile della Lega. I seguaci locali di Salvini, proprio per sbarrare la strada al loro concittadino, hanno recuperato dagli archivi le migliori performance televisive di Rabino: non quel celebre fuori onda sulle “gnocche”, ma le numerose e virulente critiche alle posizioni del leader leghista su immigrazione e pensioni.

print_icon