Monge

Boccuzzi lascia il Pd e si candida nei Moderati

Antonio Boccuzzi lascia il Pd e si candida alle Regionali piemontesi nei Moderati. Ad annunciarlo è lo stesso ex parlamentare, che alle elezioni del 2018 non era stato ricandidato dal partito che gli aveva fatto fare il salto in politica all’indomani del rogo della Thyssen a Torino, di cui fu l'unico superstite fra gli operati coinvolti nell'incidente. "Dopo una lunga militanza nel Pd, con grandi soddisfazioni ma anche delusioni e rimpianti che mi hanno portato a non rinnovare la tessera - spiega Boccuzzi - da oggi inizio un nuovo percorso, sempre nel centrosinistra. Ho deciso di candidarmi con i Moderati e sostenere Sergio Chiamparino". "Ringrazio - aggiunge - il mio amico Giacomo Portas (il leader nazionale del Moderati, ndr), con il quale ho condiviso a Roma e qui sul territorio tante esperienze umane e personali durante il mio mandato parlamentare, che mi ha dato la grande opportunità di occuparmi dei temi riguardanti il lavoro e la formazione. Ho accettato con entusiasmo, - conclude Boccuzzi - per poter continuare ad affrontare questi temi ultimamente troppo trascurati. Sono pronto a mettermi al lavoro per il Piemonte, senza tradire le mie origini strettamente connesse al mondo del lavoro".

print_icon