Forza Italia
ECONOMIA DOMESTICA

Ecobonus inutile e dannoso

La Fim Cisl attacca il Governo: una misura ideologica e inefficace che penalizza la produzione e non produce miglioramenti ambientali. Chiarle: "Chiediamo interventi veloci e tempestivi sulle infrastrutture e per l'elettrificazione dei parchi auto"

L’ecobonus è “inutile e dannoso, aumenta il mercato dell’usato per cui circolano più auto a benzina vecchie e inquinanti e le auto con i motori diesel, che inquinano meno, possono circolare solo con grosse limitazioni facendo crollare il mercato del diesel pulito”. Lo sostiene, in una nota, Claudio Chiarle, segretario generale Fim-Cisl Torino e Canavese. “Nel frattempo - prosegue - il Governo non ha una politica sulle infrastrutture per coprire il territorio nazionale di ricariche per le auto elettriche mettendo in difficoltà la crescita del mercato dell'ibrido e elettrico”. Al Ministro dello Sviluppo Economico, aggiunge il sindacalista “chiediamo investimenti veloci e tempestivi nel campo delle infrastrutture su tutto il territorio nazionale per le ricariche dell’auto elettriche, anche convenzionandosi con attività, ad esempio, commerciali. Perché non dotare e premiare i centri commerciali o i Comuni che si dotano di paline elettriche di ricarica gratuite o rendendo gratuito il parcheggio?” Al Governo il sindacato sollecita “una politica dell’elettrificazione dei parchi macchine aziendali privati e pubblici, pensiamo alle Asl, ai Comuni, alle grandi imprese private. Occorrono scelte chiare e tempestive non inutili interventi ideologici e inefficaci come gli ecobonus che hanno distorto il mercato e hanno reso la nostra aria più inquinata di prima”.

print_icon