Forza Italia

Torino, proposta M5s : bus e metro gratis per chi va allo stadio

Chi acquisterà un biglietto per una partita della Juventus o del Torino, o per un concerto al PalaAlpitour, potrà viaggiare gratis per tutto il giorno dell'evento su bus e metropolitana di Torino. Questa la proposta di Aldo Curatella, consigliere del M5s, che a breve sarà discussa in Consiglio comunale. Gli obiettivi sono molteplici: disincentivare l'uso dell'auto, migliorare la viabilità intorno all'Allianz Stadium e all'Olimpico e, infine, favorire il turismo. A farsi carico dei costi sarebbe non la Città, bensì gli organizzatori di partite e concerti: per questo nella mozione, liberata mercoledì per la Sala Rossa, si impegnano sindaca Appendino e giunta ad aprire un apposito tavolo con i due club sportivi - Juve e Toro - e con Parcolimpico (società che gestisce il PalaAlpitour), oltre che Gtt e l'Agenzia metropolitana piemontese. Nell'atto politico c'è anche una seconda proposta: promuovere l'uso dei parcheggi in struttura, applicando sconti ad hoc e istituendo navette che facciano avanti e indietro dagli impianti sportivi.
 
Gtt ha già dato parere favorevole: "Siamo pronti a sederci a un tavolo e valutare una proposta che porterebbe più passeggeri sui nostri mezzi", ha detto Claudio De Consoli. La misura, per il momento, coinvolgerebbe due quartieri, quelli congestionati dal traffico quando si giocano le partite: Vallette e Santa Rita. Quest'ultimo è il borgo dove si registrano le maggiori difficoltà: quando il Toro scende in campo nelle stesse ore di un concerto al PalaAlpitour, Santa Rita va in tilt, con ingorghi di traffico e posti auto "scippati" ai residenti dai tifosi. Un tema che diventerà ancor più di attualità quando qui arriveranno le Atp Finals. Non è escluso, però, che dopo la sperimentazione in queste due zone il provvedimento si possa estendere anche in aree come Nizza Millefonti, dove si registrano problemi analoghi quando al Palavela scende in campo l'Auxilium. 
 
"Per le società sportive sarebbe uno sforzo minimo, di cui gioverebbe tutta la città, sul piano della riduzione dell'inquinamento e non solo: prima e dopo la partita i tifosi potrebbero muoversi e visitare la città", ha sottolineato Curatella. Gtt avrebbe il compito di incentivare l'uso dei parking come punti di interscambio, dove chi arriva da fuori lascerebbe l'auto per raggiungere gli impianti sportivi con i mezzi pubblici. Oggi il servizio "Park and ride" è attivo solo al parking Caio Mario, con una tariffa di 5 euro valida 24 ore per una sola persona ("Ma anche nei giorni delle partite si riempie solo al 20-25%", dice Gtt). Si lavorerà per abbassare il prezzo, istituire nuovi bus e, soprattutto, estendere il servizio agli altri parcheggi della città. 

print_icon