Borsa: Astm e Sias (Gavio) sospese in attesa comunicato

Le azioni di Astm e di Sias (gruppo Gavio) sono sospese dalle negoziazioni di oggi in Piazza Affari in attesa di un comunicato delle società. Lo rende noto Borsaitaliana. Da tempo il mercato si attende un accorciamento della catena di controllo nel gruppo Gavio dove la famiglia continuerà ad avere il 60% e il fondo Ardian il 40% in Nuova Argo Finanziaria. La “cassaforte” detiene il 58,7% di Autostrade Torino Milano (Astm), azionista a sua volta del 63,4% di Sias. L'idea, mentre la società non commenta, è che si crei un unico gruppo attivo sia nelle concessioni autostradali sia nelle costruzioni, sia nell'ingegneria. Nel primo trimestre dell'anno Sias ha registrato ricavi dal settore autostradale in Italia in crescita del 7% a 258 milioni, con un aumento del traffico del 10,1%. In Italia Sias, attraverso le controllate, gestisce la A4 Torino-Milano, la A21 Torino-Piacenza e Piacenza-Brescia, la A12 Sestri Levante-Livorno-Viareggio-Lucca-Fornola-La Spezia, la A15 La Spezia-Parma, la A5 Quincinetto-Aosta, la A10 Savona-Ventimiglia, la A6 Torino-Savona, la A33 Asti-Cuneo. Nel primo trimestre dell'anno Itinera, gruppo del settore della realizzazione di grandi opere infrastrutturali e di edilizia, anch'essa sotto la controllante Astm, ha raddoppiato rispetto allo stesso periodo del 2018 il valore della produzione, che si attesta sui 210 milioni. Il portafoglio lavori di Itinera è di 4,8 miliardi, dei quali il 64,9% generato all'estero. La “pipeline” complessiva delle attività della società di costruzioni, tra gare in attesa del risultato e gare in fase di presentazione, è pari a circa 3,4 miliardi Astm ha chiuso l'intero 2018 con un utile netto di gruppo in rialzo dell'11,3% a 166,5 milioni. Il margine operativo lordo è stato del 7,2% a 771 milioni mentre il volume d'affari ha segnato un progresso del 19,6% a 1,71 miliardi. In calo l'indebitamento finanziario netto a 1,26 miliardi. In Brasile Astm e in parte anche Sias controllano Ecorodovias.

print_icon