Sanità: Manfredi (Radicali), Icardi tenga testa a potentati

Giulio Manfredi, esponente dei Radicali, si chiede se il "neo-assessore alla Sanità del Piemonte, Luigi Icardi, vorrà e saprà tenere testa sia ai potentati sabaudi sia a quelli lombardi". Visto che, sottolinea, "dietro Icardi ci sono Salvini e una Lega con il cuore, la testa e il portafoglio sempre oltre Ticino". "La sincerità - afferma Manfredi - non fa difetto al nuovo assessore regionale alla Sanità: un politico navigato non avrebbe mai dichiarato, come ha fatto Icardi: “Avevo auspicato che mi venisse affidata l'Agricoltura, perché la mia famiglia ha una tradizione consolidata in campo vitinivicolo, e guido i Comuni del Moscato". "Intanto - aggiunge - essendo stato proclamato il 10 giugno consigliere regionale, Icardi deve dimettersi entro il 20 giugno da sindaco di Santo Stefano Belbo, come prevede la legge".

print_icon