Tav: mons. Nosiglia, non mi schiero, Chiesa è portatrice pace

"Sulla Tav non mi schiero, la Chiesa deve essere portatrice di pace": così l'arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia, che oggi assume anche l'incarico di vescovo di Susa, ha risposto ai giornalisti durante la conferenza stampa nella quale ha annunciato la nuova nomina. "Il mio impegno - ha sottolineato Nosiglia - sarà quello di tenere aperto il dialogo. Il tema merita la massima attenzione: incontrerò volentieri tutti, se vorranno venire a parlarmi". "Più dell'opera però - ha aggiunto - mi stanno a cuore soprattutto la pace della gente e l'aspetto spirituale". 

print_icon