Tav: presidio No Tav a Torino, arresto Dosio è vergognoso 

Presidio No Tav oggi in piazza Castello, a Torino, organizzato da Potere al popolo. Una quarantina di persone si è data appuntamento nel cuore della città per ricordare la vicenda di Nicoletta Dosio, la 73enne attivista valsusina in carcere dal 30 dicembre, e per protestare "contro la repressione". Distribuiti ai passanti volantini per la manifestazione dell'11 gennaio a Torino, con ritrovo alle 13.30 in piazza Adriano. Gli attivisti hanno srotolato lo striscione con le frasi "Contro la vostra repressione la Befana di porta il carbone. Libertà per Nicoletta e tutti i No Tav". "Nicoletta Dosio, da sempre militante No Tav, membro del coordinamento nazionale di Potere al Popolo! - si legge sul volantino - è stata arrestata e portata in carcere. La sua colpa? Una manifestazione del 2012 in Val Susa, e più in generale la sua incessante lotta contro speculazione e devastazione. Il suo arresto, seppur vergognoso, non è certo un caso isolato. Da anni, infatti, il movimento No Tav è sistematicamente colpito da una repressione feroce". 

print_icon