Rifiuti: Aral, approvato il concordato preventivo

E' stato emesso dal Tribunale di Alessandria il decreto di omologa del concordato preventivo depositato da Aral (azienda che si occupa del recupero, trattamento, separazione e stoccaggio dei rifiuti) nel giugno scorso. E' stato disposto - spiega una nota del Comune - che la società proceda secondo il piano presentato sotto il controllo del Commissario Giudiziale. Aral dovrà depositare i bilanci d'esercizio, quelli trimestrali (conto economico e stato patrimoniale), un prospetto trimestrale di aggiornamento sulle disponibilita' finanziarie sugli affidamenti bancari disponibili ed utilizzati; ogni 6 mesi dovrà produrre una dettagliata relazione illustrativa sull'attuazione del piano industriale, economico e finanziario e della proposta concordataria, nonché sulla situazione patrimoniale economica e finanziaria della società.

print_icon