Fattorino e spacciatore, arrestato

Consegnava cibo a domicilio e ne approfittava per smerciare stupefacenti. Un italiano di 42 anni, fattorino di una nota piattaforma completamente estranea al suo "secondo lavoro", è stato arrestato con questa accusa a Torino dai carabinieri della Compagnia San Carlo nel corso di controlli stradali connessi all'emergenza Coronavirus. L'uomo, in moto, è stato fermato nella zona di corso Sebastopoli perché non aveva rispettato un semaforo rosso. Nel contenitore del cibo aveva infilato 178 grammi di stupefacente tra marijuana e cocaina. A casa i militari gli hanno trovato altri 28 grammi di marijuana e 15 di cocaina. 

print_icon