Piemonte: Lega, opposizione fa ostruzionismo su idroelettrico

Il capogruppo della Lega in Regione Piemonte, Alberto Preioni, lamenta un "ostruzionismo sconsiderato sulla legge per la riassegnazione delle concessioni sulle grandi derivazioni idroelettriche" da parte delle minoranze di centrosinistra. Preioni lo ha detto in Consiglio regionale, riunito in videoconferenza, all'inizio della seduta. Il riferimento è ai lavori di ieri, quando nella riunione della Commissione "le minoranze hanno parlato per nove ore, impedendo l'approvazione della legge". "Doveva diventare realtà oggi - dice Preioni - la riassegnazione delle concessioni relative alle grandi derivazioni idroelettriche del Piemonte, che la minoranza ha bloccato. E' un atto di grave irresponsabilità che priva il Piemonte di grandi opportunità, non solo di tipo economico ma anche di tipo ambientale. In un contesto drammatico come si sta rivelando l'emergenza Coronavirus, questo atto sconsiderato delle minoranze danneggia ogni cittadino. Avevamo chiesto a tutti uno sforzo perché il provvedimento andava approvato entro il 31 marzo per evitare l'infrazione comunitaria". "Il Piemonte - spiega ancora Preioni - poteva legiferare oggi per riassegnare 67 concessioni che storicamente erano in capo allo Stato, gettando le fondamenta di una gestione autonoma della produzione energetica".

print_icon