Fase 2: FI Piemonte, bene Cirio, prima viene la salute

"Deve essere chiaro. Sposiamo in modo totale l'atteggiamento prudente e cauto del nostro presidente, Alberto Cirio, per quanto riguarda le riaperture di questa Fase 2. Ci sono dei momenti storici che dovrebbero veder mettere davanti la salute alle rivendicazioni personalistiche, a scopo elettorale, di qualche personaggio politico. E lo diciamo a beneficio di tutti, delle opposizioni ma anche di esponenti del nostro partito". Così, in una nota, il deputato di Forza Italia Paolo Zangrillo, coordinatore regionale degli azzurri in Piemonte. "Nessuno si diverte a differire delle aperture, nessuno gioca sapendo bene quali sono gli interessi sanitari ed economici in gioco - sottolinea -. Ecco dall'inizio di questa pandemia stiamo con Cirio perché ha sempre messo davanti la salute dei piemontesi anche quando altri predicavano di tenere tutto aperto, compreso il Governo. Invitiamo tutti, e ripetiamo tutti, ad abbassare i toni almeno per quanto riguarda la questione delle riaperture perché a forza di tirare la corda, poi può spezzarsi come è avvenuto con il recapito di una lettera minatoria al nostro Governatore. Oggi è il tempo dell’unità per superare un momento di difficoltà epocale, i solisti, chi canta fuori dal coro se ne facciano una ragione".

print_icon