Coldiretti, agriturismo ha ruolo centrale in vacanze

Con la riapertura delle attività di ristorazione le eccellenze alimentari del Piemonte "potranno tornare a creare opportunità di sviluppo economico ed occupazionale". Lo sottolinea la Coldiretti regioonale ' "Ancor più in Italia, tradizionalmente patria del mangiar bene, il cibo è il vero valore aggiunto delle vacanze - spiegano Roberto Moncalvo, presidente di Coldiretti Piemonte, e Bruno Rivarossa, delegato confederale -. Il Piemonte conta 14 dop, 9 Igp, 18 docg e 42 doc e produzioni di eccellenza che vanno dal riso al vino, dai formaggi alla carne fino all'ortofrutta. Si tratta di primati che dimostrano l'immenso valore storico e culturale del nostro patrimonio enogastronomico. In questo contesto l'agriturismo svolge un ruolo centrale per la vacanza Made in Piemonte nella fase 2 perché - spiegano Moncalvo e Rivarossa - contribuisce in modo determinante al turismo di prossimità per la riscoperta dei piccoli borghi, dei centri minori e della natura. Oltretutto, gli agriturismi sono tra le strutture che offrono maggiori spazi all'aperto e che consentono di rispettare le misure di precauzione anti contagio offrendo alla clientela la cucina tipica del territorio, anche rivisitata in chiave moderna, sempre attenta alla stagionalità ed ai principi della salubrità, genuinità e tracciabilità da gustare comodamente anche all'aperto". 

print_icon