Fase 2: opposizioni attaccano, Asti esclusa da tavolo sanità

 

Al tavolo di discussione sulla nuova rete ospedaliera del Piemonte non è stato chiamato a partecipare nessun rappresentante astigiano. Lo dicono i consiglieri di opposizione del Consiglio comunale di Asti. "Mentre tutti i settori della società, dell'economia e dei servizi si preparano alla ripresa post Covid - scrivono in una nota - non vorremmo che questa esclusione rappresentasse l'inizio di una nuova brutta storia in cui Asti è chiamata a fare sacrifici senza avere voce in capitolo". I consiglieri di diverse liste civiche, M5s e Pd ritengono "indispensabile che un esponente della sanità astigiana venga incluso in questo tavolo e che, più in generale, le autorità riferiscano in merito ai tempi e alle modalità con cui l'ospedale Cardinal Massaia e la sanità astigiana torneranno ad essere pienamente operativi".

print_icon