'Ndrangheta: questa sera a Bra Consiglio comunale aperto

Un Consiglio comunale aperto, a Bra (Cuneo) per discutere pubblicamente della locale di 'ndrangheta che, secondo le indagini della Direzione distrettuale antimafia, operava nella cittadina Cuneese. L'assemblea è in programma stasera al centro polifunzionale Arpino e in diretta su youtube. Sono state le minoranze di centrodestra a chiedere il Consiglio aperto dopo i 12 arresti e le 30 perquisizioni avvenute a fine giugno. Nella convocazione si legge: "Difesa di Bra, città della legalità, tra narrazione e realtà, alla luce dei recenti avvenimenti circa la presunta presenza della criminalità organizzata". L'inchiesta della Dda di Torino ha coinvolto anche l'amministrazione comunale braidese: l'ex assessore Massimo Borrelli, indagato per voto di scambio politico mafioso, si è dimesso il giorno dopo l'avviso di garanzia. Al Consiglio aperto interverrà il pubblico, ma solo un numero limitato di rappresentanti di istituzioni, associazioni, partiti, sindacati. Non ci saranno votazioni, ma interventi con tempi limitati (10 minuti per gli amministratori comunali, 5 minuti per gli altri) e senza repliche. 

print_icon