Montagna: alleanza Arpa-carabinieri per maggiore sicurezza

Un'alleanza fra Arpa e carabinieri per monitorare il rischio valanghe e aumentare la sicurezza in montagna. Questo il significato dell'accordo siglato tra l'Agenzia regionale per l'ambiente e il generale Benito Castiglia, comandante della Regione carabinieri forestali "Piemonte" dell'Arma. L'intesa prevede lo scambio informazioni e conoscenze che permettano di operare in modo coordinato, mediante azioni sinergiche, al fine di una costante verifica del territorio. "Queste sinergie - ha sottolineato Angelo Robotto, direttore generale dell'Arpa - sono importanti anche per sviluppare processi scientifici innovativi che migliorino il monitoraggio dei possibili pericoli e aumentare la sicurezza non solo degli escursionisti, ma anche degli abitanti e dei turisti che frequentano le valli alpine". "E' sempre più importante - dice Matteo Marnati, assessore regionale all'ambiente - prevenire gli eventi drammatici attraverso un miglior monitoraggio. La sinergia tra enti pubblici è la formula vincente per migliorare la conoscenza e l'analisi dei dati". Fabio Carosso, vicepresidente della Regione e assessore alla montagna, ha spiegato che l'aumento della sicurezza, oltre a perseguire "il fondamentale obiettivo di salvare vite umane" e la "prevenzione degli incidenti", porterà a un aumento dell'"attrattività di questi territori".

print_icon