Covid: Torino, da gennaio 1056 morti in più rispetto al 2019

Dal primo gennaio al 18 ottobre di quest'anno a Torino si sono registrati 9.463 decessi, 1.056 in più rispetto allo stesso periodo del precedente anno. Sul totale dei morti, si ipotizza che siano stati 1198 quelli che avevano contratto il Covid-19. Sono i dati rilevati da Afc, la società che gestisce i cimiteri torinesi. "Una precisa organizzazione delle attività cimiteriali - spiega Afc - ha garantito nel corso dell'anno l'accoglimento di tutte le richieste senza alcuna criticità anche nei periodi di maggiore emergenza, tra marzo e aprile, quando i funerali sono raddoppiati". La giornata più nera è stata il 29 marzo, con 75 decessi, contro i 45 del giorno peggiore del 2019. Per quel che riguarda i luoghi in cui si sono verificati i decessi, fra i quali anche quelli di 57 ultracentenari, 5.351 sono avvenuti in ospedale, 2.832 in casa e 1.280 in struttura. Come tipologia di sepoltura, sempre dal primo gennaio al 18 ottobre, a Torino su 9.463 funerali, per 4.641 è stata scelta la cremazione, 1.501 il loculo e 844 la fossa in terra.

print_icon