Iren acquisisce controllo della toscana Futura

Il Gruppo Iren ha acquisito il controllo di Futura, società per azioni con sede a Grosseto che gestisce un impianto di trattamento meccanico biologico dei rifiuti indifferenziati e di compostaggio per la realizzazione di compost. Ieri sera, comunica il gruppo, Iren Ambiente ha completato l'acquisto di una quota rappresentativa del 20% del capitale sociale di Futura da Società Igiene Territorio (Sit) nell'ambito delle attività di consolidamento e razionalizzazione conseguenti all'acquisto della divisione ambientale di Unieco Società cooperativa in Lca.

Il prezzo pagato per l'acquisto della partecipazione è di 1,1 milioni. In seguito a questa operazione il gruppo Iren ora detiene una partecipazione complessiva del 60% del capitale sociale di Futura. La società toscana attualmente gestisce un impianto di trattamento meccanico e biologico che tratta circa 140 kt/anno di rifiuti indifferenziati e frazione organica e, una sezione di compostaggio per la frazione organica ed il verde da 33 kt/anno, la cui concessione scade al 2041. Il piano industriale della società prevede la realizzazione di un impianto di digestione anaerobica della frazione organica da 80 kt/anno, con una produzione a regime di 4,6 milioni di mc/anno di biometano. L'investimento previsto e' di circa 26 milioni in tre anni e consentirà alla società di raggiungere un Ebitda di circa 6,5 milioni.

print_icon