2 giugno: Cirio, per ripartenza volontà oltre i vaccini

Con "l'arma in più" del del vaccino "il Piemonte oggi, insieme alle altre Regioni italiane, può finalmente vivere questa ripartenza con la prospettiva che non ci si debba più fermare". Lo scrive, su Facebook, il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, celebrando la festa della Repubblica. "Non bastano però i vaccini - aggiunge -. Ci vuole la volontà. Quella volontà che c'è in ognuno di noi e che troviamo nella nostra storia, nel dna italiano e anche piemontese". "Una Regione, la nostra, - prosegue il post del presidente - che l'Italia l'ha fatta e che ha avuto un ruolo fondamentale nel liberare il nostro Paese dal nazifascismo. Con questi valori e principi oggi dobbiamo festeggiare e celebrare questa giornata. Facciamolo con fiducia verso il futuro, perché questo dipende da noi. Insieme e uniti dobbiamo mettercela tutta. Per il Piemonte e per l'Italia". Il 2 giugno - sottolinea ancora Cirio - è la "Festa della Repubblica. Festa di noi cittadini italiani, del nostro Paese, del Tricolore, della nostra Patria. Festa dell'orgoglio italiano. Quell'orgoglio che, oggi più che mai, deve darci la forza di vivere questo momento di ripartenza e ripresa con la consapevolezza di avere un'arma in più: il vaccino".

print_icon