Droga: 7 kg sostanze stupefacenti sequestrati da polizia

Il sequestro di sette chili di sostanze stupefacenti e l'arresto di due persone: questo il bilancio di due operazioni antidroga svolte a Torino dalla polizia in 24 ore. Un marocchino di 25 anni è finito in manette dopo che era stato individuato a Parco Dora. Nella sua auto gli agenti hanno rinvenuto 30 panetti di hashish, riportanti il marchio "papel", per un peso complessivo di oltre 3 kg, e un panetto di circa 100 grammi di hashish avvolto in una pellicola trasparente, contrassegnato dalla scritta "Gold". Nel suo appartamento sono stati rinvenuti 12 mila euro. Il giovane, già arrestato tre volte negli ultimi cinque anni, sempre per spaccio, è tornato in carcere. Inutili invece i tentativi di un pusher di 27 anni che comunicava con i suoi clienti solo attraverso applicazioni di messaggistica istantanee. I poliziotti motociclisti della sezione Pegaso hanno scoperto che nel suo appartamento di via Lessona era nascosto il deposito dello stupefacente. Il giovane, intuito di essere stato rintracciato, ha tentato di gettare dal balcone parte della droga, che è stata recuperata dai poliziotti, che hanno sequestrato 3,8 kg di cannabinoidi (2.6 kg di marijuana racchiusa in buste di cellophane e 1,20 kg di hashish suddiviso in 8 panetti e 43 ovuli), diversi bilancini e bilance, materiale utile al confezionamento delle dosi, circa 600 euro in contatti. I telefoni cellulari che il giovane utilizzava per gestire il traffico sono stati rinvenuti nascosti in balcone. Uno di questi veniva usato in modalità hotspot e l'altro senza sim, connesso col wi- fi, così da evitare le intercettazioni. 

print_icon