Bimba precipitata: fiori davanti casa, "povero angioletto"

Mazzi di fiori anche questa mattina all'ingresso del palazzo di via Milano in cui è morta Fatima, la bimba di tre anni morta dopo essere caduta dal balcone. "Abbiamo sentito e letto quanto accaduto e siamo rimasti molto colpiti", dice una coppia di ambulanti arrivati dal vicino mercato di Porta Palazzo per portare l'omaggio floreale. La mamma di Fatima, Lucia, non risponde al citofono. "Non c'è, non è in casa, da quella maledetta sera non l'abbiamo più vista. Deve essere andata da qualche parente, o forse da amici", dice frettolosamente un vicino della donna, che ha un altro figlio più grande. I condomini chiedono "di essere lasciati in pace". "E' una brutta storia, ma noi non sappiamo nulla e non c'entriamo nulla". Le persone in fila all'ingresso della vicina panetteria non possono fare a meno di rivolgere un pensiero alla bambina, guardando i fiori bianchi che si accumulano davanti al portone. "Povera piccola, povero angioletto", sussurra una donna asciugandosi le lacrime sotto la mascherina.

print_icon