Sanità: Cottolengo, nuovo robot per la chirurgia ortopedica

All'Ospedale Cottolengo è stato installato un sistema di chirurgia robotica a supporto dell'ortopedia, "Rosa Knee", una piattaforma robotica che ha lo scopo di assistere i chirurghi nelle resezioni ossee, nonché nel valutare lo stato dei tessuti molli per facilitare il posizionamento degli impianti durante un'artroplastica totale del ginocchio. E' il terzo sistema del genere installato in Piemonte, dopo l'Ospedale Mauriziano di Torino e la Casa di Cura Villa Igea di Acqui Terme, nell'alessandrino. L'apparecchiatura è stata fornita in noleggio da Zimmer Biomet. "La chirurgia robotica - sottolinea il primario di Ortopedia Francesco Atzori - permette di migliorare i risultati funzionali per i pazienti in quanto consente di migliorare la precisione chirurgica dell'arto operato e, di conseguenza, i risultati clinici. Un sistema che può essere dedicato a tutti i pazienti e progressivamente anche ai più delicati e fragili che rischiano maggior sanguinamento, gli obesi o chi ha patologie scheletriche displasiche. Rispetto alle tecniche chirurgiche tradizionali - ha aggiunto - la chirurgia robotica permette di ottenere un'estrema precisione nel posizionamento dell'impianto e di preservare maggiormente i tessuti molli, aumentandone stabilità e funzionalità. L'intervento è meno invasivo e favorisce una ripresa dell'attività quotidiana più rapida e più sicura". L'intervento viene eseguito mediante l'impiego di un braccio robotico che guida il chirurgo nel posizionamento corretto dell'impianto e consente di realizzare una tecnica mini-invasiva. 

print_icon