Nasce Casa Gramsci, spazio dedicato al politico e filosofo

Nasce Casa Gramsci, uno spazio a uso sociale per ricordare la figura di Antonio Gramsci, che proprio in queste strade ha vissuto gli anni giovanili, scrivendone sui giornali socialisti dell'epoca. Casa Gramsci viene offerta alla collettività di Torino come un'opportunità di rivivere il pensiero gramsciano, riscoprirlo, rileggerlo. Un primo appuntamento inaugurale, a cura di Nh Collection Torino Piazza Carlina e della Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci e con la partecipazione di Lunetta 11, sarà dedicato all'apertura pubblica dell'opera site-specific Casa Gramsci dedicata alla figura di Gramsci dell'artista cileno Alfredo Jaar. L'opera che Jaar ha concepito è una stanza rossa: pavimento, soffitto, pareti ci riportano al colore che fu tanto importante per Gramsci e per tutti gli antifascisti. Un grande tavolo nero al centro della stanza accoglie una selezione di libri e riviste provenienti dalla Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci, è uno spazio evocativo in cui i libri che sono stati i suoi migliori compagni diventano i protagonisti. Sul muro di fondo un neon sempre acceso si snoda illuminando il nome di Antonio Gramsci. E' un luogo che diventerà di scambio di idee, di informazioni, proprio come l'uomo a cui è stato dedicato. "E' uno spazio di pensiero, pieno di libri. Antonio Gramsci trascorse gran parte della sua vita in prigione e i libri furono il suo unico contatto con il mondo. La sua visione del mondo era chiara, precisa, profonda e illuminante, anche dal buio della sua cella. Un neon nella finestra chiede poeticamente al pensatore di tornare dalla sua tomba. E' un tentativo disperato di riportare la sua visione e la sua voce al nostro presente, ai nostri tempi" spiega Jaar. Casa Gramsci sarà aperta al pubblico giovedì 16, venerdì 17, mercoledì 22 e giovedì 23 giugno, sempre dalle 16 alle 19. 

print_icon