Manovra: Grimaldi, un brodino freddino mentre fuori diluvia

"Un brodino freddino con la pasta scotta mentre fuori diluvia. La verità è che dopo tanti inviti alla prudenza da un lato e troppe proposte per favorire chi ha di più e addirittura chi ha eluso ed evaso, dall'altro, per i lavoratori e le lavoratrici non c'è nulla in questa 'manovrina' come non c'era quasi nulla nel decreto aiuti". A sostenerlo in una nota è il vice capogruppo di Alleanza Verdi Sinistra, Marco Grimaldi, a proposito della manovra da 35 miliardi proposta dal governo. Secondo Grimaldi "non ci sono interventi di ampio respiro nel segno di un contrasto efficace alla crisi energetica e soprattutto della redistribuzione - aggiunge - . Il governo offende i disoccupati dipingendoli come fannulloni, vuole sottrarre loro il sostegno al reddito e non compensa in alcun modo con misure per aumentare l'occupazione, sostenere il lavoro e contrastare l'inflazione". "L'aumento dell'inflazione toccherà livelli drammatici, abbiamo un Paese con salari da fame e il Governo pensa a reintrodurre i voucher, abolire il reddito di cittadinanza dal 2024 e ridurlo a 8 mesi già dal prossimo gennaio. Significa non fare nulla per il mondo del lavoro e rigettare entro un anno 660mila persone nella povertà", conclude Grimaldi. 

print_icon