Dolore cronico, in Piemonte sono 700mila a soffrirne

In Piemonte circa 700mila persone soffrono di dolore cronico dovuto a diverse patologie come cefalee, artrosi, discopatie, stenosi midollari e fibromialgie. L'impatto economico regionale di questo si stima essere di 2,16 miliardi di euro ed è causato da un uso eccessivo e inappropriato dei Fans, analgesici da banco come l'Ibuprofene e l'acido acetilsalicilico. Questo è quanto emerge dal convegno 'Appropriatezza prescrittiva e corretta informazione fattori chiave nella gestione del dolore cronico - Regione Piemonte' organizzato da Motore Sanità. "L'inappropriatezza prescrittiva dei farmaci base per il dolore lieve e moderato gioca un ruolo cruciale - ha spiegato Claudio Zanon, direttore scientifico di Motore Sanità - Il report Osmed indica che l'inappropriatezza prescrittiva dei Fans è gravosa per il Ssn e i servizi sanitari regionali, oltre che per la salute, quando non usati in maniera appropriata, infatti, i Fans provocano effetti collaterali importanti". Tra gli anziani l'abuso di questi farmaci è più marcato a causa delle molte patologie di cui soffrono e che provocano una situazione di sofferenza fisica costante.

print_icon