Giovane uccisa nel 1988, un indagato

La polizia di Torino ha perquisito l'abitazione di un ex compagno di università di Giorgia Padoan, la studentessa di 20 anni strangolata da uno sconosciuto nel suo appartamento a Torino il 9 febbraio 1988. L'uomo, un coetaneo della ragazza incensurato e al di sopra di ogni sospetto, avrebbe agito per raptus. E' stato iscritto nel registro dagli indagati dal pm Enrica Gabetta per l'ipotesi di omicidio volontario. Le indagini sono state condotte dalla squadra “cold case” della squadra mobile.

print_icon