LAVORO

Voucher, si vota (forse) il 28 maggio

Corsa contro il tempo per evitare la consultazione promossa dalla Cgil su buoni lavoro e appalti. Intanto il consiglio dei ministri ha fissato la data, dopo le primarie del Pd

I referendum su voucher e appalti promossi dalla Cgil si terranno il prossimo 28 maggio. Lo ha comunicato Palazzo Chigi con una nota spiegando che il consiglio dei ministri ha approvato il decreto per l'indizione dei referendum popolari relativi alla "abrogazione di disposizioni limitative della responsabilità solidale in materia di appalti" e alla "abrogazione di disposizioni sul lavoro accessorio (voucher)".

In una intervista a un quotidiano romano la segretaria della Cgil ha dettato le condizioni per evitare il referendum: permettere cioè  l'utilizzo soltanto alle famiglie e “per retribuire la prestazione occasionale di disoccupati di lunga durata, pensionati e studenti”. A patto, inoltre, che all’Inps resti l’esclusiva sulla vendita.

print_icon

0 Commenti

Inserisci un commento