Commissario

Dicono che… l’ipotesi di fare il sindaco di Guidonia, sua città natale, lo avesse parecchio allettato, ma alla fine Marco Rettighieri ha deciso di non cambiare mestiere e mantenere il profilo di “tecnico” puro al servizio delle istituzioni. Il manager 54enne, dalla lunga e prestigiosa carriera – tra l’altro, ha diretto il cantieri della Tav a Chiomonte e i lavori di Expo Milano – resterà alla guida del Cociv, il consorzio d’imprese (socio di maggioranza Impregilo dei Salini) che sta realizzando il Terzo valico. Incarico di commissario attribuitogli dopo le note vicende giudiziarie Procure di Roma e Genova che hanno portato in carcere per corruzione e malaffare i vertici. Con buona pace dei grillini che sulle aspirazioni politiche di Rettighieri avevano già iniziato a speculare, intendendo così fargli pagare l’addio burrascoso dall’Atac, l’azienda dei trasporti capitolini, avvenuto fra accuse e contro accuse con la giunta Raggi e l’M5s.

print_icon