LAVORO

Meno infortuni e morti sul lavoro

Nel 2016 gli incidenti in Piemonte sono stati 47mila, dei quali 76 letali: un calo del 30% rispetto all’anno precedente. Ma si sono ridotti pure gli occupati. Crescono le malattie professionali, in particolare varie forme di tumore

Gli infortuni sul lavoro sono in calo in Piemonte, dove nel primo bimestre di quest’anno quelli mortali sono addirittura dimezzati rispetto allo stesso periodo del 2016. I dati sono stati diffusi dall’Inail oggi, in occasione del taglio del nastro nella nuova sede torinese di corso Galileo Ferraris, che torna a essere sede della Direzione regionale dopo quasi 30 anni.

Nel 2016 gli infortuni in tutta la regione sono stati 47.526, dei quali 76 mortali. A Torino si sono contati 23.854 infortuni, 27 dei quali mortali. Le malattie professionali sono state rispettivamente 2.168 in Piemonte e 940 a Torino, di cui 331 tumori nella Regione e 219 a Torino. Confrontando il primo bimestre di quest’anno con quello dell’anno precedente, si osserva un calo degli infortuni mortali pari al 30% in Piemonte (7 morti contro 10) e del 50% a Torino (3 contro sei). Nello stesso periodo, le malattie professionali sono passate da 313 a 330 in Piemonte e da 148 a 135 a Torino. I tumori da 34 a 41 in Piemonte e da 22 a 27 a Torino. “Gli infortuni nella regione sono diminuiti - osserva l’assessore regionale al Lavoro Gianna Pentenero - ma va tenuto presente che si sono ridotti anche i posti di lavoro”.

print_icon

0 Commenti

Inserisci un commento