Migranti: Piemonte punta su sport contro discriminazioni

"Lo sport è uno strumento eccezionale di educazione, ma perché lo sia davvero abbiamo bisogno di formare i formatori": con queste parole l'assessore allo Sport del Piemonte Giovanni Maria Ferraris descrive il progetto 'Piemonte contro le discriminazioni' finanziato dalla Regione nell'ambito del Fondo asilo integrazione e migrazione del ministero dell'Interno che porterà alla realizzazione di una serie di laboratori su tutto il territorio regionale. "Il progetto - ha sottolineato l'assessore alle Pari Opportunità e Immigrazione della Regione, Monica Cerutti - si inserisce nel quadro più generale della attività di promozione di diritti e di lotta alle discriminazioni che la Regione Piemonte sta portando avanti per dare attuazione concreta alla legge contro ogni forma di discriminazione varata lo scorso anno. Riteniamo infatti fondamentale svolgere un lavoro culturale per mettere le basi di una coesione che è uno degli obiettivi della nostra politica". I laboratori dureranno ciascuno 8 ore e saranno tenuti in una ventina di sedi da metà settembre a inizio dicembre.

print_icon