GIUSTIZIA

Piazza San Carlo, prefetto indagato

Tutti i vertici delle istituzioni chiamati a rispondere dei fatti della tragica notte del 3 giugno scorso a Torino. Saccone ha ricevuto l'avviso di garanzia e va ad aggiungersi al questore Sanna e alla sindaca Appendino

Anche il prefetto di Torino Renato Saccone è indagato per i fatti avvenuti il 3 giugno scorso in piazza San Carlo, quando davanti al maxi schermo allestito per la finale Champions rimasero ferite 1.500 persone, una delle quali morì dopo alcuni giorni di agonia. Lo ha comunicato lui stesso sostenendo di aver ricevuto questa mattina un’informazione di garanzia. Nella nota non è specificata l’ipotesi di reato, ma risulterebbe indagato per disastro, lesioni e omicidio colposo. Gli stessi reati ipotizzati per i venti destinatari della prima ondata di avvisi di garanzia, quella dello scorso novembre.

L’atto della procura è arrivato due settimane dopo la conclusione degli interrogatori dei primi indagati per disastro, lesioni e omicidio colposo. Tra questi compaiono anche la sindaca Chiara Appendino e il questore Angelo Sanna.

print_icon

1 Commenti

  1. avatar-4
    16:17 Martedì 19 Dicembre 2017 EXTRATERRESTRE PAESE EMERGENTE DI INETTI E INCAPACI

    INDICIBILE LA DEFINIZIONE PER UN PREFETTO CHE NON SI E' MAI PRESENTATO SPONTANEAMENTE - VISTO CHE RAPPRESENTA IL MASSIMO LIVELLO DELLA SICUREZZA LOCALE. PARIMENTI IL TERZO POTERE, DIMORANTE A PALAZZO CACCIA, CHE DOPO 6 MESI E' STATO SVEGLIATO DA QUALCHE LEGALE DI LESI TEMPORANEI, CHE FINALMENTE SI E' SVEGLIATO... COME IL MARCHESE DEL GRILLO ! EPPURE CI SONO UNA DONNA MORTA DI 38 ANNI ED UNA PARALIZZATA TOTALE E PER TUTTA LA VITA ! OLTRE A 1.525 FERITI ! POSSIBILE CHE IN ITALIA NON ESISTA UN SOLO MAGISTRATO PERITUS PERITORUM CHE METTA IN LIBERTA' I 3 INOPPUGNABILI RESPONSABILI APICALI: Prefetto, Questore e Sindaca, MA SOLO SU CAUZIONE PERSONALE, E NON PATA DALLO STATO O DAL COMUNE, PER NON MENO DI UN MILIONE DI EURO ? ? ? MAI I FAMILIARI DELLE SUCCITATE VITTIME NON SENTONO I RIMORSI NEL CHIEDERE NON VENDETTA, MA VERA GIUSTIZIA, E CONDANNA DI COSTORO, PREPOSTI E SUPER-PAGATI A FARE CHE ? CHE ? CHE ? 3 VOLTE CHE.

Inserisci un commento