Fassino: in gioco il futuro del Paese, a rischio con centrodestra e M5s

"Questa non è un'elezione in cui sono in campo due formazioni che si sfidano ma in cui chiunque vinca la democrazia non è messa in discussione. Qui si gioca il futuro del paese in cui il prevalere del centrodestra, che è segnato dall'estremismo di Salvini e della Lega, o del populismo lo mettono a rischio". Così l'ex sindaco di Torino, Piero Fassino, parlando all'assemblea degli amministratori locali del Pd in corso al Lingotto di Torino. "Il centrodestra e i Cinque Stelle sono due forme diverse di deriva identitaria del paese", ha aggiunto. "A Torino da 600 giorni si assiste al progressivo declino di un'amministrazione senza progettualità e senza futuro che sta compromettendo quello che questa città in 20 anni era riuscita a costruire cambiando la propria identità. Tutto questo oggi rischia di essere compromesso". Così ha attaccato la giunta pentastellata Fassino. "M5s vuole vincere le elezioni ma una volta vinte non ha un progetto per governare. Non ha una classe dirigente in grado di governare né i comuni né il paese", ha aggiunto.

print_icon