Fideuram: nel 2017 utile netto +11% a 85 mln

Alla fine del 2017 il totale delle masse amministrate dal Gruppo Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking era pari a 214,2 miliardi, in aumento di 16,2 miliardi (+8%) rispetto al 31 dicembre 2016. La crescita delle masse rispetto all'anno precedente è riconducibile sia all'eccellente andamento della raccolta netta (12,4 miliardi) sia alla buona performance di mercato dei patrimoni (3,8 miliardi). L'analisi per aggregati evidenzia come la componente di risparmio gestito, pari a 151,4 miliardi, rappresenti il 71% delle masse totali. Nel 2017 l'attività commerciale ha registrato la migliore performance di sempre, con una raccolta netta pari a 12,4 miliardi, in forte crescita (+47%) rispetto al 2016. Inoltre, l'esercizio 2017 ha evidenziato un mix della raccolta decisamente piu' favorevole rispetto a quello del 2016, con la componente di risparmio gestito che ha segnato un'eccellente risultato (11,8 miliardi) a fronte di una raccolta netta di risparmio amministrato pari a 0,6 miliardi. L'analisi dei principali aggregati del Conto Economico evidenzia che nel 2017 le commissioni nette hanno raggiunto il livello record di 1,69 miliardi, in aumento del 9% rispetto al saldo di 1,54 miliardi registrato nel 2016. Il Cost/Income ratio è risultato pari a 29%, in miglioramento di un punto percentuale rispetto allo scorso esercizio. L'utile netto consolidato segna il massimo storico di 871 milioni, in crescita di 85 milioni (+11%) rispetto al 2016. I coefficienti patrimoniali consolidati si confermano ampiamente al di sopra dei livelli minimi richiesti dalla normativa. In particolare, al 31 dicembre 2017 il Common Equity Tier 1 ratio è risultato pari a 15,8%. 

print_icon