Amianto: Olivetti; pg, vertici non possono delegare sicurezza

"Il datore di lavoro ha il dovere di attivarsi contro tutti i fattori di rischio, questa è una materia di pertinenza degli apicali di un'azienda. E non è delegabile". Lo ha detto il pg Carlo Pellicano, riferendosi anche alla posizione di Carlo De Benedetti, durante la requisitoria del processo d'appello, in corso a Torino, per l'amianto alla Olivetti. In primo grado nel 2016 l'ingegnere era stato condannato dal Tribunale di Ivrea a 5 anni e 2 mesi di reclusione. "Per i vertici di un'azienda - ha aggiunto Pellicano citando del precedenti giurisprudenziali - ci sono onori e oneri. Tra questi ultimi, l'obbligo di acquisire dati che provengono dalla comunità scientifica e divulgarli. Fa parte del processo produttivo". In primo grado il processo era terminato con 13 condanne.

print_icon