Sette vite di Gatti

Dicono che… i giochi per il nuovo cda della Fondazione CR Alessandria ormai siano fatti. Snellito da 9 a 5 componenti in seguito alla modifica dello statuto, il nuovo board sarà nominato in questi giorni dal consiglio generale in carica ancora per un anno, così come il presidente Pier Angelo Taverna. Gli attuali membri del cda sono tutti non più rieleggibili in quanto hanno già svolto due mandati. Tutti meno uno: Agostino Gatti, classe 1937, arrivato alla CR Alessandria dopo essere stato vicepresidente della Fondazione Crt fino al 2013. Evitata la tagliola del secondo mandato, Gatti procede quindi con decisione e non senza i necessari appoggi – in primis quello di Fabrizio Palenzona – verso un altro quadriennio. Oltre a lui, nell’organismo gestionale della fondazione, il terzetto di new entry che se non ci saranno sorprese dell’ultima ora sarà composto dal notaio alessandrino  Luciano Mariano, da Giovanna De Bernardi, imprenditrice e titolare di un hotel di Acqui Terme e da Egidio Rangone, commercialista, in passato revisore dei conti della stessa Fondazione CR Alessandria.

print_icon