Roma capoccia

Dicono che… li abbiano beccati intenti a parlottare con manifesta familiarità. Accomunati dalla comune antica militanza in Forza Italia, Mimmo Portas e Angiolino Mastrullo sono stati avvistati ieri sera dalle parti di Montecitorio. Difficile che il leader dei Moderati, visibilmente soddisfatto per lo scampato pericolo di elezioni anticipate, e l’ex consigliere regionale dall’accidentato percorso politico abbiano parlato dei bei tempi andati: a entrambi, uomini assai concreti, interessa piuttosto il futuro. Quello prossimo di Mastrullo pare segnato da un suo rientro a Palazzo Lascaris, non più seduto sullo scranno dell’emiciclo di via Alfieri ma da “assistente” di un consigliere recentemente subentrato.

print_icon