POLITICA & INFORMAZIONE

Appendino regina sui media

La prima cittadina di Torino seconda per menzioni ottenute nei vari canali d'informazione tra aprile e maggio. Una sovraesposizione di cui talvolta avrebbe fatto volentieri a meno. Vince Raggi, terzo gradino del podio per De Magistris

Bene o male, purché se ne parli. Così Chiara Appendino è diventata una regina sui mezzi d’informazione, che tanta attenzione le hanno riservato in quest’ultimo anno di amministrazione. Secondo una rilevazione di Mediamonitor.it, condotta dall’1 aprile al 14 maggio, infatti, la prima cittadina di Torino risulta seconda solo alla collega di Roma Virginia Raggi. Le due sindache grilline risultano le più menzionate secondo una classifica che tiene conto di 1.500 fonti di informazione, fra carta stampata (quotidiani nazionali, locali e periodici), siti, radio, tv e blog. La Raggi guida la graduatoria con  3.907 menzioni, seguita a distanza da Appendino con 2.357. Completa il podio il sindaco di Napoli Luigi de Magistris (1.639). Fanalino di coda il primo cittadino di Cagliari Massimo Zedda, con appena 234 menzioni.

Da una parte c’è sicuramente la curiosità che ancora suscitano nei cronisti amministrazioni anomale come quelle guidate dai Cinquestelle, soprattutto nelle città più importanti a partire dalla Capitale. E poi una serie di fatti che certamente hanno messo sotto i riflettori la sindaca di Torino nel periodo preso in esame. Primo fra tutti il riconoscimento dei figli di coppie gay, oppure l’accoglienza offerta ai giocatori del Real Madrid in occasione della sfida di Champions contro la Juventus, con tanto di photo opportunity con Cristiano Ronaldo, ma anche l’avviso di conclusione indagini sui fatti di piazza San Carlo dello scorso anno, le Olimpiadi e gli inciampi del suo portavoce Luca Pasquaretta, per la consulenza da 5mila euro ottenuta nel 2017 dal Salone del Libro. Insomma, per Chiara, quest’ultimo mese e mezzo è stato di grande esposizione mediatica, anche se talvolta la sindaca ne avrebbe fatto volentieri a meno.  

print_icon

0 Commenti

Inserisci un commento