Forza Italia

Se questa è l’efficienza Pd

Renzi non si stanca mai di rimarcare come il suo partito rappresenti l’efficienza e la buona amministrazione. Il termine di raffronto, per il leader Pd, è sempre il M5s tramite le città che amministra da più di un anno. A fronte delle sue dichiarazioni è curioso allora comprendere cosa accada in una realtà territoriale amministrata da politici targati Pd, guardando ad esempio alla Circoscrizione 2 di Torino.

Mirafiori – Santa Rita rappresenta più di ogni altra istituzione locale, retta dai democratici, la sintesi del concetto del buon governo in versione renziana.

Lo scabroso elenco del “buon governo” inizia con l’atto politico ed amministrativo fondamentale di qualsiasi istituzione pubblica, così come di ogni società privata, ossia il bilancio ed il piano degli investimenti. La Circoscrizione 2 a tutt’oggi non ha presentato al Consiglio, ma neppure nella competente Commissione di lavoro, il proprio bilancio e neppure gli investimenti previsti per il 2017, disertando così ogni confronto in merito. In 18 mesi di attività di questa amministrazione, cittadini e consiglieri non hanno avuto modo alcuno di valutare e discutere i “numeri” della Circoscrizione: la trasparenza evidentemente per la giunta di Mirafiori – Santa Rita è solo uno slogan lanciato in passato da qualche sprovveduto.

A luglio, nei giorni dell’insediamento della presidente Luisa Bernardini (Pd), venne presentata la delibera di istituzione della Sottocommissione promozione attività culturali, respinta dal consiglio poiché contrastante con la necessaria temporaneità delle medesime (disciplinata dal regolamento) ma testardamente ripresentata ed approvata nel gennaio 2017. Ebbene in un anno tale Sottocommissione non è riuscita a produrre neppure una lettera (magari quella di Natale) e tantomeno ha voluto presentarsi agli iscritti della Commissione competente. Sollecitato da mozioni ed atti ispettivi il piddino De Martino ha così dovuto dimettersi, ma senza rinunciare a dichiarare ai suoi amici di social che ha lasciato poiché senza soldi non poteva fare nulla (pietosa non verità).

In questo contesto è naturale che la Presidente non ottemperi neppure ai dispositivi contenuti in mozioni ed ordini del giorno approvati dal Consiglio, ritenendoli forse inutili decorazioni istituzionali Quale esempio di efficienza invece di recente un suo coordinatore ha provato ad affidare il controllo sulle deiezioni canine in strada ad un gruppo simil para militare (in cambio della concessione gratuita di un locale per un anno): la militia della giunta.

Il referendum che poneva in discussione la pista ciclabile di via Plava, perso clamorosamente dalla Bernardini, è forse il simbolo più eclatante dell’Armata Brancaleone alla guida della 2, così come l’assurdità di alcuni contributi concessi con criteri puramente simpatico - soggettivi. 

Ad avvallo di quanto sin qui scritto la Circoscrizione 2 ha avuto, nel 2017, un avanzo di circa 390.000 Euro su 1 milione e 400 mila Euro circa di trasferimenti comunali. Fondi non spesi dal duo Bernardini – Versaci per assoluta incapacità progettuale. Un’efficienza a dir poco molto stravagante.

print_icon

0 Commenti

Inserisci un commento