Guardiamo avanti

Fascismo e Comunismo fanno parte del passato e il nostro Paese vive da sempre immerso nel trascorso, si crogiola dentro ai ricordi delle guerra civile, della resistenza,vede camicie nere ovunque o rivoluzionari barbudos di Cubana memoria; dimenticando il presente e il futuro che rischia di rivelarsi vuoto e incivile.

C’è una grande immaturità sociale e politica che dura oramai da più di trent’anni, un’immaturità che è diventata sottocultura; ignoranza storica, stupidita, tanto da far diventare il nostro Paese uno dei più arretrati. Non basta avere delle importanti aziende quando non si ha la testa per sviluppare il potenziale economico e culturale. Vogliamo ampliare il Paese e continuiamo a votare persone che rappresentano il passato ideologico o il peggio del individualismo generico.

Fascismo e comunismo sono filosofie superate, contrapposizioni che servono ad alimentare il caos e l’arretratezza che può soltanto danneggiare lo sviluppo e il benessere del nostro Paese. Le forze politiche che si confrontano sono tutte fortemente immature e megalomani da non valutare il momento storico, che vorrebbe una politica di unita e di benessere. Il fascismo e il comunismo appartengono alla storia e non potranno mai più tornare. I nuovi pericoli arriveranno da altre latitudini e sta a questa Europa disgregata trovare una via d’uscita che ci possa difendere dagli attuali pericoli che in confronto ai vecchi ci faranno inorridire.

print_icon

0 Commenti

Inserisci un commento