Con le slot si gioca la vita

Sono anni che si susseguono governi e governicchi, nessuno di questi ha mai avuto il decoro di colpire il fumo e il gioco d’azzardo. Dovevano arrivare quelli che chiamano con disprezzo “populisti” per varare delle leggi giuste. Non c’è partito, religione o cartello che possa giustificare il fumo e il gioco d’azzardo, nemmeno se questi due veleni sociali alimentassero la sopravvivenza del sistema economico. Non può uno Stato pagare le cure delle ludopatia e dall’altra permettere il gioco attraverso e il battage pubblicitario di uno svago atroce.

Naturalmente questi provvedimenti allarmeranno i gestori e gli speculatori, però avranno il fine di migliorare una società già molto provata da un sistema che molto spesso rema contro. Nei tempi a venire la priorità dei governi non dovrà essere quella di guardare soltanto all’economia fine a se stessa, dovranno riflettere sui guasti provocati in molti anni di crescita insensata; dove molti si sono arricchiti, ma una grande parte delle società si è annichilita e ha perso il contato con i veri valori delle vita. Il punto non può essere quello di pareggiare dei conti, ma quello di avere la certezza che le generazioni a venire possano trovare un pianeta ospitale e le risorse per rimanere vivi.

print_icon

2 Commenti

  1. avatar-4
    02:28 Sabato 07 Luglio 2018 gastone Mi risulta...

    anche che l'attuale Governo abbia anunciato decisioni molto precise sulla pubblicizzazione e l'incentivazione del gioco d'azzardo, una delle piaghe nazionali e mondiali che non può essere "proibita" (per ovvi motivi relativi a sistemi democratici), ma quantomeno non incentivata, pubblicizzata e stimolata da media e altro.

  2. avatar-4
    15:13 Giovedì 05 Luglio 2018 patty Piemonte all'avanguardia

    Mi risulta che la Regione Piemonte, con una legge varata un anno fa, sia decisamente all'avanguardia sul tema.

Inserisci un commento